USB-C, la nuova revisione arriva a 240 Watt

Raddoppia la potenza erogata per alimentare direttamente monitor, stampanti, e persino i portatili.



Destinata nel lungo periodo a soppiantare le versioni che l'hanno preceduta, l'interfaccia USB-C si appresta a sottostare a una nuova revisione che apporta dei cambiamenti da non sottovalutare.


Resta il medesimo connettore e permane la retrocompatibilità, ma USB-C revisione 2.1 guadagna un aumento della potenza massima erogata, consentendo così di alimentare direttamente dalla porta dispositivi come monitor 4K, televisori, ma anche stampanti e Pc portatili.


Dai 100 Watt della revisione 2.0 si passa infatti a 240 Watt (con l'opzione denominata Extended Power Range, o EPR): la variazione non è nell'intensità, che resta regolabile fino a un massimo di 5 Ampere, ma nella tensione massima, che passa da 20 Volt a 48 Volt.


Per poter sfruttare EPR con le nuove porte USB-C revisione 2.1 sarà chiaramente necessario utilizzare dei cavi adatti che, per evitare confusione, saranno chiaramente marchiati; utilizzando i cavi più vecchi (SPR, Standard Power Range, da oggi ufficialmente sconsigliati) sarà necessario accontentarsi di una potenza massima inferiore, ossia i 100 Watt.


Secondo lo USB Implementers Forum i primi dispositivi che supporteranno USB-C revisione 2.1 saranno disponibili nella seconda metà di quest'anno.

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti