La psicologia dei colori: ogni colore ha il suo significato e influenza i consumatori

Niente deve essere lasciato al caso, neanche la scelta dei colori! Ogni colore ha il suo significato e può rafforzare il messaggio che un brand desidera comunicare, influenzando emozioni, percezioni e decisioni delle persone.



Cos’è la psicologia dei colori?


La psicologia dei colori è una vera e propria disciplina che studia i colori e l’impatto che essi hanno sulle persone.


Ognuno di noi può attribuire ai colori emozioni e percezioni differenti, poiché influiscono molti fattori come, ad esempio, l’educazione e i valori personali.


Ma ci sono degli elementi caratteristici di ogni colore che sono percepiti in modo univoco e contribuiscono a veicolare messaggi e riflessioni.


La psicologia dei colori è un aspetto fondamentale da considerare per mettere in pratica le tecniche di neuromarketing.


Colori e comunicazione


La scelta e l’utilizzo dei colori è un ulteriore elemento strategico per veicolare dei messaggi e raggiungere gli obiettivi.


I colori scelti per il visual caratterizzano e rendono distinguibile e forte la brand identity.


Il colore può influire notevolmente sulla percezione che il consumatore avrà del prodotto e per questo è bene prestarci molta attenzione.


Forniscono uno stimolo visivo forte che dà il via a un processo di interiorizzazione del brand e dei suoi valori.


Analizziamo insieme i principali colori e le caratteristiche che li contraddistinguono.

Il rosso è un colore forte, che attira l’attenzione. Trasmette un forte senso di forza, energia, voglia di fare e passione ma anche senso di urgenza. Infatti, è molto usato per saldi o promozioni a tempo limitato.


Il giallo è un colore che stimola la mente, trasmette positività e serenità. Spesso è usato per attirare l’attenzione nelle vetrine.


L’arancione trasmette energia, equilibrio, amicizia, coraggio, ambizione e comprensione. È un colore rassicurante e accogliente, utilizzato per trasmettere messaggi positivi. Veicola anche creatività e spesso è associato a giochi e giovani.


Il rosa è un colore delicato e tranquillo che racconta tenerezza, gentilezza, affetto e dolcezza. È spesso utilizzato per comunicare ad un pubblico femminile o associato a prodotti per bambini.


Il verde, il colore della speranza. Rappresenta la natura, la fertilità e l’equilibrio. Semplice e intuitiva l’associazione a tutto ciò che è sostenibile, bio e attento all’ambiente.


Il blu è un colore che trasmette sicurezza, calma, armonia e tranquillità. Tiene lontano lo stress. Molte aziende lo prediligono per comunicare lealtà e trasparenza verso il consumatore.


Il nero è il colore del potere. Esprime autorità, raffinatezza ed eleganza. Per questo è molto usato dai brand di lusso che vogliono apparire esclusivi ed elitari.


Il bianco è un colore puro, che trasmette freschezza, semplicità e senso di pulito. Infatti è spesso utilizzato nel settore domestico o medicale. Può esprimere anche eleganza e raffinatezza, e in tal senso è molto utilizzato nel design.


A ogni colore, dunque, sono associate delle sensazioni e degli stati d’animo che se legate ad un messaggio coerente, amplificano notevolmente la forza della comunicazione lasciando il segno nella mente del consumatore.


In sintesi


La psicologia dei colori è una disciplina che si fonda su studi approfonditi.

I colori influenzano emozioni, percezioni, decisioni dei consumatori

I colori sono un punto cruciale per definire una brand identity forte e riconoscibile

Ad ogni colore sono associati delle emozioni che veicolano dei messaggi

Influenzano i consumatori sia online che offline

Ora che conosci l’importanza della psicologia dei colori, metti in pratica questi accorgimenti per rendere ancora più efficace la tua strategia di comunicazione!

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti